Visura Catastale e ipotecarie

 In Consigli Agenzia Immobiliare, Immobiliare

La visura catastale è un certificato che riporta i dati principali sia tecnici che fiscali di un immobile, un fabbricato o un terreno. Esso è rilasciato tramite la piattaforma dell’agenzia del territorio che oggi è accorpata nell’Agenzia delle Entrate.

Ogni immobile nella visura catastale è identificato dai dati catastali: il foglio che si riferisce ai fogli in cui è stata suddivisa ogni parte del territorio, la particella o mappale cioè la suddivisione del foglio catastale e il subalterno del Comune di appartenenza rappresentato da un’ulteriore suddivisione della particella cioè la singola unità immobiliare.

Inoltre per ogni edificio appare in visura la Rendita catastale e il nome del proprietario anche se non ha valore legale di proprietà. Con la rendita si calcolano l’imposta di reddito e le imposte locali.

Oltre ai dati identificativi (spiegati in precedenza) rappresentati dalla sezione urbana, foglio, particella, subalterno, la visura contiene i dati di classamento cioè la microzona, la categoria catastale, la classe, la consistenza e la rendita. Infine esistono i dati di provenienza rappresentati dagli estremi di registrazione, il soggetto rogante e la sede.

Ad oggi è possibile effettuare visure catastali da casa, con un computer connesso ad internet. Il servizio è gratuito se il richiedente risulta titolare del bene immobile oppure si applica un tributo di un euro per ogni consultazione di unità immobiliare.

Esiste oltre alla visura catastale quella ipotecaria. Essa può essere nominata anche visura ipocatastale o accertamento immobiliare. In poche parole consiste nell’attività di ricerca che permette di determinare se un soggetto, una persona fisica o giuridica è intestatario di beni immobili. Su di essi è in grado di identificare la presenza di eventuali incombenze o imposte di natura volontaria o pregiudizievole dette Formalità. Le formalità si dicono “a favore” se sono acquisti o si dicono “contro” se sono vendite o ipoteche.

Le varie imposte che gravano su un immobile possono essere:

  • le ipoteche legali (compravendite e trascrizioni, Equitalia, servizio riscossione tributi);
  • le ipoteche giudiziarie (decreti inguintivi)
  • le ipoteche volontarie o iscrizioni (mutui, finanziamenti)
  • le citazioni (atti che contestano la titolarità dell’immobile o chiedono la conclusione di un contratto preliminare)

Si effettua una visura ipotecaria su un soggetto quando ad esempio si deve intraprendere un rapporto commerciale oppure a seguito di insolvenze per individuare i beni aggredibili con azioni giudiziarie.

Si effettua una visura ipotecaria su un immobile prima di un acquisto.

La differenza più sostanziale tra la visura catastale e la visura ipotecaria è il loro carattere probatorio.

Nella prima il contenuto di un nome del proprietario non ha nessun valore di proprietà quindi non è definita probatoria, nel secondo caso invece la visura ipotecaria possiede questo carattere in quanto la consistenza immobiliare è il risultato ottenuto dalla lettura di tutti gli atti pubblici trascritti.

Recent Posts
Contattaci

Vuoi avere maggiori informazioni o fissare un appuntamento con un nostro consulente? Cosa aspetti contattaci subito.

Start typing and press Enter to search